Preparato di Quercia (505)

Forse il preparato meno conosciuto tra i preparati biodinamici da cumulo. Immesso all'interno della massa di letame da compostare assieme agli altri preparati,  evita la formazione di marciumi permettendo alla sostanza organica di trasformarsi correttamente. A differenza di altri preparati, il suo allestimento non avviene da una pianta erbacea ma dal Quercus Robur o Farnia, più specificatamente dalla sua corteccia che deve essere raccolta da alberi maturi con oltre trent’anni di vita.
Proprio nella corteccia esterna dei rami giovani vi è una grande concentrazione di calcio. Nel periodo tra fine primavera e fine estate, questa parte dei rami viene rimossa senza danneggiare l'albero. Il preparato 505 viene aggiunto come regolatore della trasformazione della materia nel cumulo, oltre a evitare la formazione di marciumi nella sostanza organica, contenendo l'eccesso dei processi metabolici.



Newsletter
Per rimanere sempre aggiornato su cosa accade in vigna e in cantina, per non perdere nemmeno un evento in cui degustare i nostri vini, per ricevere informazioni su ciò che succede nel mondo del vino...
Ospitalità
L'accoglienza con il sorriso è una nostra prerogativa, qui all'Aquila del Torre. Tutto è iniziato dal nostro progetto Oasi Picolit per promuovere l'area del Savorgnano del Torre attraverso il vino d'eccellenza "sua maestà" il Picolit.