Primaluce Sauvignon Blanc

figlio della prima
luce del giorno

#territorio #esposizione #luce #tensione #complessità
Opera della prima luce del giorno, condensa dell’alba, cullato dalle brezze più fresche, in un equilibrio perenne di stile. Costante la tensione verso qualcosa di più alto, alla luce, forte l’anelito al cielo. Si dischiude subito in bocca, rilasciando la tensione che ne è l’essenza, minerale come vuole la sua natura, austero ma mai prevedibile, emoziona la sua sapidità marina. Scelta maturata negli anni, è frutto di una valorizzazione assoluta del territorio, complice la scelta delle uve che godono della migliore esposizione.
in vigna

Suolo Stratificazione (flysch) di marne e arenarie a tessuto argilloso
Impianto vigneto Particelle contornate dal bosco
Giacitura vigneto Su terrazze in collina
Sistema di allevamento Guyot semplice
Densità media 5000 ceppi per ettaro
Resa media 1.2 kg per ceppo
Altitudine Da 175 a 300 mt sul livello del mare
Raccolta Selezione dei grappoli e raccolta a mano in cassetta
Età media delle vigne 15 anni
Orientamento dei vigneti Sud, Sud-Est, Sud-Ovest, Ovest
Trattamenti delle vigne Trattamenti di copertura: rame e zolfo di miniera
Lavorazione del terreno Inerbimento spontaneo

in cantina

Vendemmia 2015

Vinificazione: Fermentazione spontanea con lieviti indigeni in carati di rovere francese
Maturazione: 12 mesi, affinamento sui lieviti
Numero di bottiglie prodotte 1.000 ca
Titolo alcolometrico 13,5% Vol
Zuccheri riduttori 1 g/l
Acidità totale 7 g/l

nel bicchiere

Caratteristiche: Vino bianco secco, fruttato, tropicale, minerale, dalla bocca piena e sapida
Abbinamenti consigliati: Primi piatti a base di ortaggi, asparagi, uova, pescato di mare
Temperatura di servizio: 10-12°C

download